Codice CVV o CVV2 carta di credito: Cos’è, Dove si Trova, a Cosa Serve

Negli ultimi anni sempre più persone scelgono di effettuare acquisti online, eseguendo pagamenti in maniera semplice e veloce, tramite l’uso delle carte di credito. Quest’ultime sono sicuramente strumenti che garantiscono una grande praticità e comodità, ma possono inoltre permettere di effettuare transizioni online nella massima sicurezza, scongiurando il rischio di eventuali frodi. Le carte di credito hanno numerose informazioni al loro interno, principalmente dati anagrafici e dati relativi alla carta. Uno dei dati fondamentali per garantire una maggiore sicurezza è indubbiamente il CVV.

Il CVV, Card Verification Value, è un codice di sicurezza della carta di credito introdotto nel 1995, che è indicato anche con la sigla CVV2 per il circuito di pagamento Visa, mentre per le carte del circuito Mastercard la sigla è CVC2 (Card Verification Code 2). La funzione di ogni sigla è tuttavia la stessa, cioè quella di garantire sicurezza. Sono tanti i sistema di sicurezza delle carte di credito, come ad esempio l’sms di verifica o l’OTP, One Time Password, ma il CVV è sicuramente tra gli strumenti più utili. Ma a cosa serve esattamente questo codice, e come funziona? Continuando a leggere potrai trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno.

A cosa serve?

Il Card Verification Value è una garanzia di sicurezza che consente di verificare se chi effettua un pagamento è effettivamente in possesso della carta, evitando a terzi ignoti di compiere transizioni e limitare il rischio di clonazioni o duplicazioni della carta di credito. Attivando l’avviso dei pagamenti sms sul tuo cellulare, avrai la possibilità di controllare se ci sono movimenti anomali e nel caso provvedere a contattare le autorità competenti.

Il CVV è inoltre stampato ad inchiostro, permettendo di renderlo leggibile da qualsiasi macchina. Tuttavia, non ci sono carte che garantiscono una totale sicurezza ed è quindi necessario valutare anche l’affidabilità del sito su cui effettui l’acquisto, ricercando recensioni di chi già ha eseguito pagamenti sull’e-commerce. Controlla poi nell’url delle pagine dove vengono richiesti i dati della carta se è presente l’https, in questo modo potrai verificare se la pagina utilizza i protocolli di comunicazione sicuri.

Per capire poi se si tratta di un e-commerce affidabile dovrai controllare la presenza del lucchetto chiuso, in basso a destra nella schermata. Infine, può risultare molto utile controllare l’estratto conto regolarmente, in modo da visualizzare eventuali movimenti anomali.

Dove si trova il CVV?

Trovare il codice CVV è veramente facile, ti basterà controllare le tre cifre poste sul retro della carta, dopo i numeri di identificazione, se sei in possesso di carte dei circuiti Mastercard e Visa. Per le carte di credito del circuito American Express le cifre sono quattro e sono poste sul fronte della carta.

Scopri le migliori carte di credito del 2019:

CartaCaratteristicheCostiRichiesta Online
carta blu american express
www.americanexpress.com

- Cashback con riaccredito del 4% sui primi 2000 € spesi
- Cashback con riaccredito del 1% su tutti gli altri acquisti
- Flessibilità di pagamento: puoi pagare a Rate o a Saldo

- Emissione Gratis
- Primo anno Gratis
- Canone: 35 € / anno da secondo anno

Recensione Carta Blu Amex
carta verde american express
www.americanexpress.com

- Iscrizione automatica e gratuita al Club Membership Rewards®, puoi accumulare punti da trasformare in premi e viaggi
- Programma Fedeltà American Express
- Protezione in Viaggio e Assicurazione
- Protezione antifrode

- Emissione: 0 €
- Primo anno Gratis
- Canone: 6,50 € / mese a partire dal secondo anno

Recensione Carta Verde Amex

Leave a Reply