Carte di Credito Gratuite Senza Conto Corrente: le Migliori Carte Gratis

La comodità di una carta di credito senza conto corrente è impagabile, soprattutto se si considera che in alcuni casi esse possono essere del tutto gratuite: ecco come funzionano e quali sono le migliori carte gratuite che puoi attivare anche se non hai un conto corrente bancario.

Le carte di credito consentono di effettuare spese mensili senza registrare effettivamente delle uscite, in quanto gli importi vengono detratti dal conto corrente generalmente il 10 del mese successivo. Ne consegue che normalmente una carta di credito vera e propria deve essere collegata al conto corrente, perché è su questo che poi verranno addebitate le spese sostenute e gli eventuali prelievi di contante. Tuttavia, esistono ormai in circolazione alcune carte che permettono di usufruire degli stessi vantaggi di una vera e propria carta di credito, senza però la necessità di dover aprire un apposito conto corrente e senza doverle collegare ad un preesistente rapporto bancario.

Come funziona una carta di credito gratuita senza conto corrente

Un esempio di questo tipo è quello delle carte ricaricabili. Queste ultime sono carte di pagamento che non richiedono un conto corrente collegato, anche se non sono vere e proprie carte di credito nel senso tradizionale, ma carte che, essendo abilitate ai circuiti di pagamento più diffusi (come Mastercard e Visa), ti permettono di avere un’operatività ampia: pagamenti POS, prelievi, e per le carte dotate di IBAN anche bonifici e accrediti.

Le carte di credito prepagate possono essere utilizzate per i pagamenti e per i prelievi nei limiti del saldo effettivamente caricato su di esse. Quindi non c’è anticipo di credito, ma semplice utilizzo delle somme che tu stesso avrai caricato sulla carta. Tuttavia, i vantaggi di queste carte sono molteplici: da un lato, infatti, alcune carte sono perfettamente gratuite e non richiedono di essere associate ad un conto corrente; dall’altro, invece, gli eventuali costi di attivazione e di commissione annua sono molto più contenuti di quanto avviene con le tradizionali carte di credito. Le carte prepagate e ricaricabili possono essere richieste e attivate anche se non hai un conto corrente bancario.

Infine, un’ultima variante delle carte di credito ricaricabili è rappresentata dalle cosiddette carte-conto: si tratta di carte prepagate abilitate ai circuiti di pagamento che, in più, sono dotate di un codice IBAN. Ciò le rende praticamente uguali ad un vero e proprio conto corrente, perché con esse si possono effettuare e ricevere bonifici, è possibile domiciliare le bollette delle utenze, come anche disporre l’accredito dello stipendio e molto altro. E questo si può fare tutto online o via app senza la necessità di recarsi agli sportelli di una banca tradizionale.

Anche queste carte sono in molti casi del tutto gratuite, salvo poi prevedere specifiche condizioni di operatività (come, ad esempio, un certo plafond annuo) che possono essere ampliate con costi davvero contenuti, nell’ordine di 10-20 euro annui: si tratta, comunque, di spese molto più contenute rispetto ai costi di gestione delle tradizionali carte di credito e degli stessi conti correnti bancari.

Le migliori carte di credito senza conto corrente

Ora che abbiamo descritto le principali caratteristiche e i vantaggi delle carte ricaricabili senza conto corrente, vogliamo offrirti una nostra classifica delle migliori carte gratuite che puoi attivare anche se non hai un conto corrente bancario tradizionale.

Carta Hype

Sito web: www.hype.it

Questa carta prepagata è emessa da Banca Sella ed è disponibile per gli utenti dai 12 anni in su (per i minori, chiaramente, la sottoscrizione deve essere curata da un adulto che li rappresenti). La carta Hype si presenta come una carta-conto, dotata di codice IBAN e dunque disponibile per la più ampia operatività e per le molteplici funzioni di controllo (movimenti, prelievi, gestione di risparmio in tempo reale) che è possibile visualizzare e governare attraverso un’applicazione per smartphone semplice e funzionale.

Carta Hype Gratis

Esistono due profili Hype: quello Start è perfettamente gratuito, nel senso che non è richiesto alcun costo di attivazione nè alcuna commissione per pagamenti prelievi e un canone annuale; il limite è però dettato dal plafond massimo che si può movimentare sulla carta, che attualmente è pari a 2.500 euro annui. Il profilo Hype Plus prevede tutte le caratteristiche già disponibili per quello Start, ma, al costo di un canone pari ad 1 euro al mese, aumenta il limite di ricarica fino a 50.000 euro all’anno e permette l’accredito dello stipendio, l’addebito delle utenze e anche funzioni di finanziamento, così comportandosi alla pari di un conto corrente classico.

Carta YAP

Sito web: www.appagatoconyap.it

YAP, emessa da NEXI, è una novità nel mondo dell’home banking, dal momento che elimina anche la necessità di una carta fisica per poter effettuare pagamenti. Infatti, il conto YAP ruota tutto intorno alla relativa applicazione: qui sarà possibile effettuare le ricariche, gestire i pagamenti ed associare la carta virtuale al wallet iOS o Android, così da poter utilizzare lo smartphone come se si trattasse di una carta tradizionale.

Unico vincolo rispetto alle altre carte trattate in questa lista è che non è possibile effettuare bonifici o trasferimenti di denaro verso altri utenti, a meno che anche questi ultimi non siano registrati a YAP. Si tratta, tuttavia, di un prodotto ideale soprattutto per i più giovani che intendono effettuare acquisti online e presso i negozi dotati di POS che legge carte virtuali. Inoltre, non sono presenti costi di attivazione e di gestione, mentre solo le ricarica effettuate presso punti SisalPay prevedono una commissione di 2,5 euro.

Carta Revolut

Sito web: www.revolut.com

A chiudere questa carrellata delle migliori carte gratuite senza conto corrente c’è questa carta-conto molto simile alle altre già viste per operatività e assenza di costi, ma che si caratterizza per la presenza di un gran numero di interessanti funzioni accessorie concernenti la gestione del denaro.

Infatti, la relativa app per cellulare permette di vedere le tendenze di spesa mensile, di impostare budget di spese per generi e di attivare una funzione di arrotondamento che ti permette di mettere da parte il resto delle tue spese così da accumularli quasi come si trattasse di un salvadanaio virtuale. Inoltre, Revolut permette agli utenti di poter cambiare criptovalute provenienti da altri wallet virutali, come Bitcoin, Ethereum e così via, consentendo anche di monitorare i tassi di variazione delle stesse sulle principali piattaforme di scambio.

Leave a Reply