Carta Prepagata SisalPay: Come funziona, come Richiederla, Costi e Opinioni

SisalPay è una società leader nel settore dei pagamenti digitali, ruolo ancora più consolidato dalla recente collaborazione commerciale stretta con Banca 5. Il suo raggio d’azione, però, non si esaurisce in quello dei pagamenti, tanto che è di recente introduzione la sua carta proprietaria, la SisalPay Card. Una carta capace di rispecchiare appieno i valori dell’azienda e i suoi benefici nell’usabilità. Andiamo a vederla nel dettaglio.

La carta SisalPay è innanzitutto una carta prepagata emessa da Wirecard Card Solution, un provider di origine tedesca con vari servizi finanziari all’attivo e operante anche nel mercato dei pagamenti digitali, e si appoggia al circuito Mastercard, quindi non ci sono limitazioni geografiche rilevanti che ne rendano impossibile l’utilizzo. E’ ovviamente dotata di IBAN e munita di funzionalità contactless.

Operazioni, funzioni, vantaggi

E’ una carta con cui è possibile usufruire ed effettuare tutte le più consuete operazioni normalmente eseguibili con una carta simile. Grazie all’IBAN sarà possibile effettuare e ricevere bonifici con estrema semplicità, compiere pagamenti sia presso gli esercizi commerciali fisici sia online potendo contare sempre sulla sua grande adattabilità alle proprie esigenze, nonché poter prelevare da tutti gli sportelli Bancomat e ATM in ogni momento in Italia e in tutti i Paese Ue ed Extra Ue. Può essere perfettamente impiegata anche per la procedura di accredito del proprio stipendio o pensione.

Costi e limiti

Una delle peculiarità fondamentali di questa carta sono propri i suoi costi decisamente bassi che la fanno propendere come uno dei prodotti finanziari da tenere d’occhio. Prima di tutto bisogna considerare come i costi legati all’attivazione e al rilascio risultino completamente assenti. E’ presente invece un canone annuo dall’esiguo importo di 5 Euro.In caso di danneggiamento o perdita della carta sarà necessario un esborso di ulteriori 5 Euro per una nuova.

Le operazioni di ricarica incidono con una quota di 1,50 Euro laddove vengano eseguite nei centri Sisal preposti. Una piccola differenza c’è anche, ad esempio, nei bonifici. Quelli in ricezione hanno zero costi, quelli in uscita ne hanno uno di 1 Euro. I prelievi necessitano di una commissione di 1 Euro se ci si trova su suolo italiano, dell’1,10% in territorio Ue o Extra Ue. Per quanto riguarda le limitazioni risultano delineate con estrema chiarezza.

Il beneficiario e utilizzatore della carta può possederne solamente una con la propria anagrafica. Sono presenti limitazioni di ricarica che devono imprescindibilmente attenersi alla cifra di 3.000 Euro quotidiani, 15.000 Euro settimanali, 20.000 Euro mensili e 50.000 Euro annui. Le operazioni che è possibile eseguire non devono essere superiori a 3 al giorno, 50 mensili e 500 annue.

Di particolare importanza, soprattutto per un impiego quotidiano, è che tutti i bonifici in ricezione non possono avere un importo superiore ai 3.500 Euro quotidiani. Infine nelle operazioni di prelievo occorre ricordare come siano vincolate alla cifra di 300 Euro per ciascuna operazione per un massimo di 30.000 all’anno.

Applicazioni Mobile

E’ dotata di app proprietaria disponibile sia per ambiente Android sia per Ios. L’app risulta perfettamente integrata con il portale originario dando la possibilità di visionare in tempo reale tutti i movimenti effettuati in entrata e uscita, controlla il saldo disponibile e personalizzare a proprio piacimento le limitazioni od opzioni presenti. Sfortunatamente, a causa della basilarità delle sue funzioni, non risulta associabile né a Google Pay né ad Appla Pay, sfuma quindi la possibilità di usufruire della funzionalità contactless attraverso questi due circuiti.

Come verificare il saldo e i movimenti

La lista delle proprie movimentazioni e del saldo disponibile sono consultabili potendo optare tra 3 scelte. Ci si può difatti recare presso uno sportello Sisal abilitato ed eseguire l’intera procedura con il supporto di un operatore, accedendo nella sezione area personale del sito ufficiale di riferimento, previa ovvia registrazione oppure comodamente tramite app trovando tutte le informazioni richieste nel profilo personale.

Come ricaricare la carta

E’ possibile ricaricare la carta SisalPay in qualunque punto Sisal abilitato tenendo bene a mente che la prima ricarica è assolutamente gratuita, le successive hanno un costo di 1.50 Euro di commissioni previste.

Come richiederla e attivarla

La basilarità delle funzionalità già invocata per l’assenza dell’associabilità ai vari metodi di mobile payment, ritorna quando si affronta l’argomento della richiesta e conseguente attivazione della carta. Non per questo, però, deve essere considerata negativamente, anzi per alcuni utenti l’estrema semplicità d’uso e l’assenza di cervellotiche opzioni potrebbe renderla certamente un prodotto a cui affidarsi per la vita di tutti i giorni.

Per richiedere e attivare la carta SisalPay non si dovrà far altro che recarsi personalmente in uno dei punti vendita Sisal dislocati sul territorio portando con sé la propria documentazione anagrafica. Esporre quindi all’operatore le proprie intenzioni e iniziare la procedura di richiesta affidandosi tranquillamente alle sue competenze laddove sorgano dei dubbi ed effettuare una prima ricarica, passo obbligatorio in seguito al quale la carta risulterà immediatamente attiva.

Conclusioni, opinioni e considerazioni finali

Si tratta indubbiamente di una carta che potrebbe far storcere il naso all’utente più esperto e con necessità di utilizzo di livello medio-alto. Per tutti coloro che però non hanno particolari esigenze e a cui serve semplicemente una carta con cui fare i piccoli acquisti quotidiani e l’eventuale accredito del proprio stipendio, risulta praticamente perfetta.

I costi sono decisamente limitati e l’assenza di alcune funzioni si fa perdonare mediante la sua estrema chiarezza e semplicità non solo nelle operazioni preliminari di rilascio e attivazioni, ma soprattutto in quelle successive di gestione. Infine, fattore non trascurabile è quello legato alla sicurezza. Benché di basso profilo la carta dispone di una certa solidità in tema di privacy e sicurezza grazie al 3D Secure e la sua estrema personalizzazione che è possibile sperimentare anche direttamente dall’app la rende idonea per un uso moderato ma non per questo privo di qualità.

Leave a Reply