Migliore Carta di Credito Aziendale (per Carburante, Dipendenti ecc.)

Soldo è una carta aziendale prepagata aderente al circuito Mastercard, caratterizzata da un’interfaccia di amministrazione decisamente intuitiva e avanzata. È indicata per coloro che intendono semplificare e rendere più gestibili le spese aziendali. In questo articolo analizzeremo nel dettaglio le carte Soldo Business, la Start, la Pro e la Premium, le migliori carte prepagate aziendali.

Carte Soldo Business, cosa sono e cosa è possibile fare

Le Carte Soldo Business possono essere utilizzate in tutto il mondo per effettuare pagamenti in negozi fisici e online e per ritirare denaro contante presso gli sportelli bancomati ATM. Questa tipologia di carte è indicata per essere affidata ai dipendenti, che potranno spendere importi per conto dell’azienda, controllandole i movimenti con l’apposita app. Con Soldo si rende facile la gestione del flusso di cassa tramite il suo pannello di amministrazione, impostando ad esempio dei limiti di budget per il singolo collaboratore.

Carte di Credito Gratuite Senza Conto Corrente: le Migliori Carte Gratis

La comodità di una carta di credito senza conto corrente è impagabile, soprattutto se si considera che in alcuni casi esse possono essere del tutto gratuite: ecco come funzionano e quali sono le migliori carte gratuite che puoi attivare anche se non hai un conto corrente bancario.

Le carte di credito tradizionali funzionano un po’ come un amico che ti anticipa dei soldi che poi dovrai andare a restituire il mese successivo: puoi pagare con la carta di credito, ma successivamente la società emittente addebiterà i costi registrati entro un certo periodo sul conto corrente associato alla carta. Ne consegue che normalmente una carta di credito vera e propria deve essere collegata al conto corrente, perché è su questo che poi verranno addebitate le spese sostenute e gli eventuali prelievi di contante. Tuttavia, esistono ormai in circolazione alcune carte che permettono di usufruire degli stessi vantaggi di una vera e propria carta di credito, senza però la necessità di dover aprire un apposito conto corrente e senza doverle collegare ad un preesistente rapporto bancario.

PostePay Evolution Bonifico: Istruzioni per Fare o Ricevere un Bonifico Bancario su Carta PostePay Evolution

Grazie alla presenza di un codice IBAN è possibile fare o ricevere un bonifico bancario sulla carta Postepay Evolution: ecco le istruzioni necessarie.

La carta Postepay Evolution è una carta prepagata emessa da Poste Italiane dotata di Codice IBAN: in questo modo è possibile utilizzare la carta in questione come se si trattasse di un vero e proprio conto corrente e, dunque, per inviare e ricevere bonifici.

Carta di Credito Virtuale: Cos’è, Perchè Serve e Come Funziona, quali sono le Carte più diffuse in Italia che permettono di avere Carte Virtuali

Tra i più innovativi sistemi di pagamento, perfetti per le operazioni online, c’è la carta di credito virtuale. Ecco cos’è, come funziona e perché sceglierla e quali sono le carte virtuali migliori.

Con le tradizionali carte di pagamento o carte di credito, quando si fanno acquisti online è necessario indicare il numero identificativo della carta e, soprattutto, il codice di sicurezza CVV2 o CVC2. Quindi, a meno che non si navighi su siti controllati, c’è sempre il rischio di incorrere in truffe, diffondendo i dati che permettono di addebitare denaro sulla carta o sul conto corrente collegato ad essa.

Ricarica PostePay Evolution: Tutti i Modi per ricaricare la carta PostePay Evolution

La carta Postepay Evolution è l’innovativa prepagata che permette di avere a disposizione un saldo a seconda delle ricariche effettuate. Ecco tutti i modi per ricaricare la Postepay Evolution.

La carta Postepay Evolution è una carta prepagata con codice IBAN: questo significa che, a differenza della tradizionale Postepay, essa permette di effettuare operazioni alla pari di un vero e proprio conto corrente (fare e ricevere bonifici, accredito stipendio, domiciliazione utenze e così via).
La sua comodità principale, tuttavia, è data dal fatto che il saldo dipende dalla quantità di denaro che il titolare (o chi effettua pagamenti allo stesso) decide di caricare. Ecco perché è importante conoscere tutti i modi in cui effettuare una ricarica Postepay Evolution. Precisiamo che alcuni di questi modi sono gratuiti, mentre per altri è presente una commissione.

Codice CVV o CVV2 carta di credito: Cos’è, Dove si Trova, a Cosa Serve

Negli ultimi anni sempre più persone scelgono di effettuare acquisti online, eseguendo pagamenti in maniera semplice e veloce, tramite l’uso delle carte di credito. Quest’ultime sono sicuramente strumenti che garantiscono una grande praticità e comodità, ma possono inoltre permettere di effettuare transizioni online nella massima sicurezza, scongiurando il rischio di eventuali frodi. Le carte di credito hanno numerose informazioni al loro interno, principalmente dati anagrafici e dati relativi alla carta. Uno dei dati fondamentali per garantire una maggiore sicurezza è indubbiamente il CVV.

Il CVV, Card Verification Value, è un codice di sicurezza della carta di credito introdotto nel 1995, che è indicato anche con la sigla CVV2 per il circuito di pagamento Visa, mentre per le carte del circuito Mastercard la sigla è CVC2 (Card Verification Code 2). La funzione di ogni sigla è tuttavia la stessa, cioè quella di garantire sicurezza. Sono tanti i sistema di sicurezza delle carte di credito, come ad esempio l’sms di verifica o l’OTP, One Time Password, ma il CVV è sicuramente tra gli strumenti più utili. Ma a cosa serve esattamente questo codice, e come funziona? Continuando a leggere potrai trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Requisiti Carta di Credito: Quali sono quelli necessari per fare richiesta e ottenere un Credit Card

Non tutti e a tutte le condizioni possono sottoscrivere una carta di credito. Vediamo quali sono i requisiti necessari per richiederne una e ottenerla. Il funzionamento di una carta di credito basta a spiegare perché non sempre è possibile sottoscriverne una: infatti, con questo strumento di pagamento, l’istituto finanziario non fa altro che anticipare soldi ad un cliente, salvo poi andarli a recuperare a scadenze definite mediante addebito sul suo conto corrente. Questo perché con le carte di credito è possibile andare a spendere somme anche in misura superiore a quanto ammonta la disponibilità sul proprio conto corrente.

E’ evidente, dunque, la somiglianza con il meccanismo dell’apertura di credito e ai prestiti. Il che spiega perché, prima di concedere a qualcuno il “privilegio” di avere una carta di credito, la banca operi alcune verifiche volte ad evidenziare la presenza di garanzie e requisiti specifici.

Carte di Credito senza Busta Paga: Come Ottenerla, Soluzioni e Alternative

Se hai necessità di usufruire di una carta di credito ma non disponi di una busta paga sappi che vi è la possibilità di aggirare legalmente questo ostacolo. Sul mercato sono presenti carte di credito che non richiedono come garanzia necessariamente la busta paga, quali possono essere le carte ricaricabili facili da attivare e da utilizzare come una carta di credito tradizionale. A seguire per te alcune indicazioni su come ottenerle, le soluzioni presenti sul mercato e le alternative.

Carta di credito senza busta paga: come ottenerla

Di solito la busta paga è la condizione necessaria a garanzia perché l‘ente di credito Banca o istituto postale che sia rilasci la carta di credito, ma non è la sola in quanto esistono altre garanzie. Una valida alternativa è il reddito fisso, se riesci a dimostrare di essere detentore di una rendita mensile come può essere un fitto di un locale o un appartamento locato o di un assegno di mantenimento non avrai problemi a vederti rilasciare una carta di credito senza busta paga.

Carta Acquisti o Social Card: Requisiti, ISEE, Importo, Richiesta INPS e Posta Italiane, Come Funziona

La Carta Acquisti (o Social Card) è uno strumento riconosciuto per legge che permette di vedersi riconosciuta, a certe condizioni reddituali, una somma da utilizzare per le spese domestiche o il pagamento delle utenze. Vediamo come funziona la Carta Acquisti, come richiederla e quali sono i requisiti previsti dalla legge.

Come anticipato, la Social Card è un prodotto riconosciuto da apposite leggi assistenziali e volto a sostenere i consumi delle persone che presentano i redditi più bassi o si trovano in condizioni socio-economiche difficili. Nel dettaglio, la Social Card è riconosciuta ai cittadini che presentano un’età superiore ai 65 anni, nonché a quanti risultano genitori di bambini al di sotto dei 3 anni di età, purché sussistano le altre condizioni di reddito che individueremo in seguito.

Carta di Credito per Minorenni: la Migliore Ricaricabile Prepagata per Minori di 18 Anni

Se sei minorenne, o sei un genitore che ha un figlio/a con meno di 18 anni e per comodità e sicurezza vuoi affidargli una carta prepagata e ricaricabile in questo articolo vedremo qual è la migliore per utilizzo e senza costi. Praticamente tutte le banche non rendono disponibili le carte di credito ai minorenni, ma Banca Sella, con la sua Carta Hype ha realizzato una carta ricaricabile e senza costi che può essere utilizzata anche da minorenni (l’età minima è di 12 anni per richiederla).